Friabile guscio

donna_triste_11_24481

#
Non sapevo
che tu conoscessi i margini
della notte senza nome
che trafigge le anime.

Cammini solitaria
nelle lacrime mai pronunciate
divorate dalle preoccupazioni
d’un vorace ignoto.

Lungo la riva
nascondevi i sogni
dalle onde anomale
da un vendicativo destino.

Piange il tuo nome
il tuo tempo intrecciato
piange dalla paura
per restare in un guscio friabile.

Trappola dell’abitudine.

© Omar Arcobaleno

https://lanostracommediajalesh2.wordpress.com/2016/09/30/friabile-guscio/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Friabile guscio

  1. giselzitrone ha detto:

    Wünsche eine gute neue Woche lieber Gruß Gislinde

  2. jalesh ha detto:

    Purtroppo bisogna esternare il malcontento quando c’è altrimenti si rischia di cadere nell’abitudine e chiuderesi in un guscio friabile. Complimenti dei bellissimi versi Omar bisous

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...