Parlando al silenzio

El_desierto_by_ELENADUDINA(foto dal web)

#

Ai margini delle parole

sotto il lampione

che non teme più incubi

mi aspetto ancora.

L’immenso scritto

in una foglia che cade

si abbandona al caso

e trascina il mio sguardo.

Solo le canzoni

che hanno conosciuto

nella mia voce

il volto della nonna

mi salvano dal tempo.

tornate le stelle

dai margini delle parole

mi sussurrano:

“come sempre

hai sbagliato appuntamento!”

#

http://www.scrivere.info/poesia.php?poesia=301663&t=Parlando+al+silenzio

http://lanostracommediajalesh.wordpress.com/2013/02/19/parlando-al-silenzio/

http://www.lamenteeilcuore.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4438:parlando-al-silenzio&catid=57:poesia-generica&Itemid=108

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Parlando al silenzio

  1. giselzitrone ha detto:

    Schön geschrieben,von der Zeit,ja sie eilt leider.Grüße und einen schönen Tag.Gislinde

  2. ombreflessuose ha detto:

    Concordo con Jalesh, non solo hai scritto una meraviglia, ma ci hai fatto partecipe delle tue emozioni
    Grazie Omar
    Ti abbraccio
    Mistral

  3. jalesh ha detto:

    Dei versi bellissimi delle emozioni provate che solo il volto della nonna ti salvano dal tempo……stupenda questa tua poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...