Intervista

(foto dal web)

#

Domenica 22 Luglio 2012 09:16 Scritto da Patrizia Sgura

Omar.m scrive nel nostro salotto letterario da diversi anni. Mi hanno subito affascinato le sue poesie perché in poche righe è capace di condensare immagini e concetti di vasta portata.
Qui di sotto vi riporto alcune sue poesie.

Ombra sul muro
dondola con il vento
non può volare.

Questo ad esempio è un haiku. Trovo che questi versi vadano oltre il loro significato letterale. Non ci sentiamo spesso come ombre incatenate al suolo o un muro? Senza possibilità di seguire altri schemi. Io credo che sia una metafora bellissima.
Quindi, poesia breve ma con un concentrato potentissimo d’impatto per il lettore, che immedesimandosi diventa empatico con lo scrittore.
*
Nudo silenzio
ti stende verso il cielo
gialla preghiera.

A volte dove finisce il silenzio, inizia la preghiera. Non so, io amo il giallo, per me è un colore solare, ma in questa breve poesia sembra assumere il tono della disperazione, oppure della difficoltà, che porta poi alla preghiera. Io la trovo un’ottima scelta di colore.
Ogni immagine descritta nelle poesie di omar.m è un concentrato di sensazioni e di immagini che sinceramente mi colpiscono, non posso non fermarmi a pensare e riflettere sui versi che scrive, è come se aprissero una nuova via, che io percorro nella riflessione.

Passo ora con piacere a farvi leggere l’intervista che gentilmente omar.m mi ha concesso. Per me è stato un vero onore.

Pat I tuoi scritti sono prevalentemente delle gocce di poesia, concentrate e intense, come mai hai scelto questa forma di espressione e perché versi così corti?

OmarAffascinato dalla magia della parola ho cominciato a scrivere le mie poesie a verso libero su un fedele diario dai primi anni dell’adolescenza ma erano solo personali. Qualche anno fa c’è stato l’incontro inatteso e del tutto casuale con un sito di poesie e ho cominciato a pubblicarle. La mia prima poesia è stata pubblicata nel 23/11/2010. Nel sito mi hanno affascinato le poesie brevi e poi, scoprendo gli haiku, ho iniziato subito ad esprimermi con questa nuova forma di metrica giapponese e ho trovato una parte di me. Da piccolo, mia mamma mi insegnava proverbi e mi spiegava i loro significati e rimasi stupito, poiché poche parole contengono le esperienze di una vita.

Pat- Cosa senti quando scrivi? Cosa vuoi comunicare?

Omar- Scrivere per me è una necessità; quando scrivo mi sento libero come una farfalla in un giardino che si colora di gioia lasciando dietro tutte le angosce e lo stress accumulato nella giornata oltre a liberare il cuore dalla solitudine cercando di tradurre le mie emozioni in versi e per dare l’opportunità al mio pensiero e alla mia anima di sfogarsi.

[Condivido e approvo, scrivere è una necessità anche per me, è un modo per ritrovare il contatto con quella me stessa che di giorno è seppellita dagli impegni odierni, insomma…una valvola di sfogo.]

PatSei geloso delle tue poesie? Lasci che il lettore ne faccia una sua libera interpretazione o ti infastidisce vedere che non hanno colto il messaggio?

OmarScrivo per condividere con gli amici quell’attimo e quelle emozioni tra le righe. Nelle mie poesie uso metafore e questo porta alla diversa interpretazione per il lettore. Nello scrivere poesie c’è chi riesce ad esprimersi bene e chi meno,per questo accetto ben volentieri che il lettore interpreti la poesia liberamente. Leggo sempre tutti i commenti per migliorare.

[Questo ti fa onore e rivela il lato nobile del tuo animo. Ho conosciuto gente permalosissima ma non è il tuo caso.]

PatDove trovi l’ispirazione? Che metodo utilizzi per organizzare i pensieri?

Omar Di solito la trovo nelle note della musica ambientale, nelle passeggiate all’aperto e nei ricordi che hanno disegnato il mio passato. Non utilizzo un metodo preciso, sono spontaneo.

[Si, a volte lo faccio anche io. Non è un disastro quando ti ronza una frase in testa e non hai carta e penna per annotarlo? Talvolta uso il telefonino : ) ]

PatIo ho spesso la sensazione che la Poesia sia un fantasma che molti non vedono. Nella vita moderna sembra non esserci spazio per lei. Cosa ne pensi tu?

Omar-  La poesia è il canto del puro spirito che vive in segreto dentro di noi senza essere contaminato dalle apparenze e questo lo rende come un fantasma nell’era moderna, la quale è basata soprattutto sulle apparenze. In questo mondo dove viviamo, dominato ormai dal web in cui tutto è pronto e basta un clic, formulare un pensiero e scrivere è soltanto fatica e tempo sprecato.

[Ti do amaramente ragione. Per questo motivo amo questo sito, qui sembra che la frenesia del moderno sia più cauta. Qui le parole hanno un senso, è bello condividere l’amore per la poesia con autori come te.]

PatOltre a scrivere poesie, hai qualche altra vena artistica?

Omar Amo anche la pittura ma con la vita frenetica che vivo adesso non ho più tempo di fare tante cose; quello che riesco a sottrarre lo dedico alla poesia.

[Ma che bravo : ), io sono negata con la pittura, ti invidio profondamente.]

PatHai pubblicato qualcosa di tuo? Vorresti parlarcene?

Omar- In questo periodo è stata pubblicata la poesia “Un urlo” nel libro “Attimi di poesia” e anche le tre mie poesie “Incanto”, “Pazzia per la primavera” e “Il sogno di un gabbiano”nel libro “Alda Merini e la Primavera”

Pat-  Qual è il tuo motto? Il mio ad esempio è “non fare agli altri quello non vorresti fosse fatto a te”.

Omar-  Mi piace credere nella speranza e il mio motto preferito è “Finché c’è vita c’è speranza”.

PatCosa ti aspetti dalla tua vita futura? Hai dei progetti?

OmarIl mio sogno è di riuscire a pubblicare un libro di poesie e di lasciare una modesta impronta in questa vita di transito.

[Somiglia pure al mio … : ) ]

Pat- Un tuo pregio e un tuo difetto?

OmarÈ una domanda difficile perché penso che gli altri riescano a vederli meglio, però posso dire che un mio pregio è di riuscire ad accettare gli altri così come sono, mentre due miei difetti sono sensibilità e riservatezza, che mi causano tanti dolori, ma ormai sono abituato.

[Si, omar so di cosa stai parlando. La sensibilità dovrebbe essere un pregio, ma tornando al discorso della società moderna che ci travolge, si prendono un sacco di mazzate. Io direi che la riservatezza è necessaria, è un primo punto di difesa personale.]

Pat Cosa non sopporti negli altri.

OmarOdio chi fa del male agli altri soltanto per godere, gente che ha perso la sua umanità, umani solo di aspetto.

PatSei un autore che ci segue da un po’ di anni, come mai non ti sei ancora “stancato” di noi? : )

Omar- MC è un sito ben organizzato. Esso raccoglie tante belle penne che leggo con piacere, il rispetto per gli autori, l’impegno di tutti i redattori e le varie iniziative che colorano l’atmosfera…

[Evviva : ) ]

PatAmmetto la mia colpa nel conoscerti poco. C’è qualcosa che non ti ho chiesto e di cui vorresti invece parlarmi?

Omar Credo di averti detto tutto.

Voglio concludere questa intervista con un sincero ringraziamento alle persone che mi appoggiano, a tutti quelli che mi commentano dandomi uno stimolo per proseguire e migliorare senza dimenticarmi delle persone che mi leggono dedicandomi attenzione.
Grazie per il vostro impegno e grazie a te Patrizia.

Omar, grazie a te per il tuo apprezzamento nei nostri confronti, diciamo che ci nutriamo a vicenda di amore e rispetto, una cosa semplice che sembra difficile nella vita di tutti i giorni.

#

http://www.lamenteeilcuore.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2646:intervista-a-omar-m&catid=43:interviste&Itemid=60

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in intervista. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Intervista

  1. ombreflessuose ha detto:

    Ciao Omar, un saluto e un abbraccio per te
    Mistral

  2. runa974 ha detto:

    __di quei poeti che non si dimenticano*

  3. ombreflessuose ha detto:

    Anche con un po’ di ritardo mi unisco ai complimenti delle amiche.
    Sulla tua sensibilià e classe non ho mai avuto alcun dubbio
    Grazie, Omar
    Bacione
    Mistral

  4. Rosemary3 ha detto:

    Complimenti, Omar, anche pa parte mia…
    A presto rileggerti
    Ros

  5. luciagriffo ha detto:

    Nella tua apertura; quasi una persona diversa. Bellissima intervista, complimenti!

  6. jalesh ha detto:

    Ciao Omar sei ancora in vacanza??? Fatti sentire…bisous

  7. jalesh ha detto:

    Complimenti Omar…una gran bella intervista. Buona domenica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...